Le Versioni della XXIV Edizione

I testi delle versioni proposte agli studenti in occasione delle prove di traduzione del 29 aprile 2012

Sezione E (primo anno di latino)

Alessandro si reca al tempio di Ammone

Alexander, postquam a Gaza copias moverat, in regionem Aegypti, quam nunc Castra Alexandri vocant, pervenit. Deinde cum expedita delectorum manu Nilo amne vectus est. Nec sustinuerunt Alexandri adventum Persae, defectione quoque perterriti. Iamque haud procul Memphi erat; in urbis praesidio Mazaces, praetor Darei, relictus, aurum omne Alexandro omnemque regiam supellectilem tradidit.

A Memphi Nilo flumine vectus, Alexander ad ultimas terras Aegypti penetrat et adire Iovis Hammonis oraculum statuit. Iter vix tolerabile erat: terra caeloque aquarum penuria est, steriles harenae iacent et intolerabilis aestus existit. Alexander descendit ad Mareotim paludem. Nulla arbor, nullum culti soli occurrebat vestigium.

Aqua etiam defecerat, quam utribus cameli vexerant, et in arido solo ac fervido sabulo nulla erat. Repente nubes obductae caelo condiderunt solem, fatigatis aestu ingens auxilium. Enimvero largum quoque imbrem excusserunt procellae.

Sezione D (secondo anno di latino)

La conquista di Mile ad opera di Perseo, re di Macedonia

Mylae, proximum oppidum, ita munitum erat ut inexsuperabilis munimenti spes incolas ferociores faceret; cives non portas claudere regi satis habuerunt, sed probris quoque in ipsum Macedonasque procacibus iaculati sunt.

Quae res, cum infestiorem hostem ad oppugnandum fecisset, ipsos desperatione veniae accendit ad tuendos sese acrius. Itaque per triduum ingentibus utrimque animis et oppugnata est urbs et defensa. Multitudo Macedonum ad subeundum proelium haud difficulter suppetebat; oppidanos, diem noctemque tuentes moenia, non vulnera modo, sed etiam vigiliae et continens labor conficiebat.

Quarto die, cum et scalae undique ad muros erigerentur et porta vi maiore oppugnaretur, oppidani, relictis muris, ad portam tuendam concurrunt eruptionemque repentinam in hostes faciunt; quae cum irae magis inconsultae quam verae fiduciae virium esset, pauci et fessi, ab integris pulsi, terga dederunt.

SEZIONE C (terzo anno di latino)

Una legge accorta

Nobili Graecorum et ampla civitate Ephesi lex vetusta dicitur a maioribus dura condicione, sed iure non iniquo, constituta. Nam architectus, cum publicum opus curandum recipit, pollicetur quanto sumptu id sit futurum. Tradita aestimatione magistratui, bona eius obligantur, donec opus sit perfectum. Absoluto autem opere, cum ad dictum impensa respondit, decretis et honoribus ornatur. Item si non amplius quam quarta pars ad aestimationem est adicienda, de publico praestatur, neque ulla poena tenetur.

Cum vero amplius quam quarta in opere consumitur, ex eius bonis ad perficiendum pecunia exigitur.

Utinam dii immortales fecissent ut ea lex etiam populo Romano, non modo publicis sed etiam privatis aedificiis esset constituta! Namque non sine poena grassarentur imperiti; sed qui summa doctrinarum subtilitate essent prudentes, sine dubitatione profiterentur architecturam, neque patres familiarum inducerentur ad infinitas sumptuum profusiones, ipsique architecti, poenae timore coacti, diligentius modum inpensarum ratiocinantes explicarent.

SEZIONE B (quarto anno di latino)

L’urbanesimo e l’abbandono delle campagne

Viri magni nostri maiores non sine causa praeponebant rusticos Romanos urbanis. Ut ruri enim qui in villa vivunt ignaviores, quam qui in agro versantur in aliquo opere faciendo, sic qui in oppido sederent, quam qui rura colerent, desidiosiores putabant. Itaque annum ita diviserunt, ut nonis modo diebus urbanas res usurparent, reliquis septem ut rura colerent.

Quod dum servaverunt institutum, utrumque sunt consecuti, ut et cultura agros fecundissimos haberent et ipsi valetudine firmiores essent, ac ne Graecorum urbana desiderarent gymnasia. Quae nunc vix satis singula sunt, nec putant se habere villam, si non multis vocabulis retineant Graecis, cum vocent particulatim loca, procoetona, palaestram, apodyterion, peristylon, ornithona, peripteron, oporothecen.

Igitur quod nunc intra murum fere patres familiae correpserunt, relictis falce et aratro, et manus movere maluerunt in theatro ac circo, quam in segetibus ac vinetis, frumentum locamus qui nobis advehat, qui saturi fiamus ex Africa et Sardinia, et navibus vindemiam condimus ex insula Coa et Chia. Itaque in qua terra culturam agri docuerunt pastores progeniem suam, qui condiderunt urbem, ibi contra progenies eorum propter avaritiam contra leges ex segetibus fecit prata, ignorantes non idem esse agri culturam et pastionem.

SEZIONE A (quinto anno di latino)

La proporzione e simmetria del corpo umano come modello di bellezza

Aedium compositio constat ex symmetria, cuius rationem diligentissime architecti tenere debent.

Ea autem paritur a proportione, quae Graece analogia dicitur. Proportio est ratae partis membrorum in omni opere totiusque commodulatio, ex qua ratio efficitur symmetriarum. Namque non potest aedis ulla sine symmetria atque proportione rationem habere compositionis, nisi uti ad hominis bene figurati speciem membrorum habuerit exactam rationem.

Corpus enim hominis ita natura composuit, uti os capitis a mento ad frontem summam et radices imas capilli esset decimae partis, item manus palma ab articulo ad extremum medium digitum tantundem, caput a mento ad summum verticem octavae, cum cervicibus imis ab summo pectore ad imas radices capillorum sextae, a medio pectore ad summum vertices quartae. Ipsius autem oris altitudinis tertia est pars ab imo mento ad imas nares, nasus ab imis naribus ad finem medium superciliorum tantundem, ab ea fine ad imas radices capilli frons efficitur item tertiae partis. Pes vero altitudinis corporis sextae, cubitus quartae, pectus item quartae.

Reliqua quoque membra suas habent commensus proportiones, quibus etiam antiqui pictores et statuarii nobiles usi magnas et infinitas laudes sunt adsecuti.

Prova Speciale di Traduzione Poetica

Tiresia interroga l'Ade

Vocat inde manes teque qui manes regis

et obsidentem claustra Lethaei lacus, [560]

carmenque magicum volvit et rabido minax

decantat ore quidquid aut placat leves

aut cogit umbras; sanguinem libat focis

solidasque pecudes urit et multo specum

saturat cruore; libat et niveum insuper  [565]

lactis liquorem, fundit et Bacchum manu

laeva canitque rursus ac terram intuens

graviore manes voce et attonita citat.

latravit Hecates turba; ter valles cavae

sonuere maestum, tota succusso solo [570]

pulsata tellus. 'audior' vates ait,

'rata verba fudi: rumpitur caecum chaos

iterque populis Ditis ad superos datur.'

Subsedit omnis silva et erexit comas,

duxere rimas robora et totum nemus 575

concussit horror, terra se retro dedit

gemuitque penitus: sive temptari abditum

Acheron profundum mente non aequa tulit,

sive ipsa tellus, ut daret functis uiam,

compage rupta sonuit, aut ira furens 580

triceps catenas Cerberus movit graves.

SENECA, Oedipus

News ! Traduzione dalla Lingua Greca

Le iscrizioni alle sezioni di concorso sono limitate al numero massimo di 20 per ciascuna.

Le prove si svolgeranno domenica 29 aprile p.v. con inizio alle ore 9.30 (inizio della pocedur di riconoscimento, ore 9.00) pertanto gli studenti, se lo desiderano, partecipare alle prove di traduzione dal latino delle sezioni A e B che si terranno nel pomeriggio dello stesso giorno a partire dalle ore 15.00 (inizio della procedura di riconoscimento, ore 14.30).

In seguito vengono riepilogati gli studenti iscritti, a oggi, alle prove di traduzione (Sez. G1 e G2). Il termine per le iscrizioni, a cura degli Istituti di appartenenza nelle modalità indicate nel Bando e Regolamenti, è fissato alla data del 21 aprile 2012


Iscritti alla sezione G1 (IV anno)

Cognome Nome Istituto Citta Data Iscr. Prot.
Abbati Chiara Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Rimini 24/03/12 1414
Baroni Maria Chiara Liceo Ginnasio "Galvani" Bologna 20/04/12 1800
Biondini Cristiano Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Rimini 24/03/12 1414
Brezza Alessia Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Rimini 24/03/12 1414
Cella Federica Liceo Cl. Statale "M. Minghetti" Bologna 16/04/12 1756
Comuniello Beatrice Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Rimini 24/03/12 1414
Cortesi Sofia Liceo Cl. "Dante Alighieri" Ravenna 16/04/12 e-mail
de Nicolò Elena Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Rimini 24/03/12 1414
Dionigi Pierfrancesco Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Rimini 31/03/12 1509
Lambertini Lorenza Liceo Ginnasio "Galvani" Bologna 20/04/12 1800
Martino Giorgio Liceo Cl. "Dante Alighieri" Ravenna 18/02/12 765
Marzocchi Niccolò Liceo Cl. "Ariosto-Spallanzani" Reggio Emilia 05/04/12 1605
Pari Benedetta Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Rimini 24/03/12 1414
Pereira Denis Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Rimini 31/03/12 1509
Saponi Angelica Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Rimini 24/03/12 1414
Tesei Luca Liceo Cl. Statale "M. Minghetti" Bologna 16/04/12 1756
Vignali Giacomo Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Rimini 24/03/12 1414

Iscrizioni disponibili alla data odierna: 3

Iscritti alla sezione G2 (V anno)

Cognome Nome Istituto Citta Data Iscr. Prot.
Benati Edoardo Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Rimini 24/03/12 1414
Bonali Chiara Liceo Cl. "G. L. Storoni" Pesaro 17/04/12 1783
Campagna Elisa Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Rimini 17/04/12 1797
Cavallo Luciano Liceo Cl. "G. L. Storoni" Pesaro 17/04/12 1783
Cicognani Federica Liceo Sc. "Rambaldi-Valeriani" Imola 16/04/12 1757
Foschi Alberto Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Rimini 17/04/12 1797
Giuliani Lucia Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Rimini 17/04/12 1797
Iannone Giulia Liceo Sc. "Rambaldi-Valeriani" Imola 16/04/12 1757
Lombardi Nicole Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Rimini 17/04/12 1797
Manovi Livia Liceo Cl. "G. L. Storoni" Pesaro 17/04/12 1783
Mariani Giovanna Liceo Cl. "G. L. Storoni" Pesaro 17/04/12 1783
Militerno Attilio Liceo Ginnasio "Galvani" Bologna 20/04/12 1800
Orsi Margherita Liceo Sc. "Rambaldi-Valeriani" Imola 16/04/12 1757
Petragnani G. Giulia Liceo Ginnasio "Galvani" Bologna 20/04/12 1800
Pontinelli Francesca Liceo Cl. "G. L. Storoni" Pesaro 17/04/12 1783
Procopio Ilaria Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Rimini 17/04/12 1797
Rovinelli Elisa Liceo Cl. "G. L. Storoni" Pesaro 17/04/12 1783
Ruscitti Valeria Liceo Cl. "Dante Alighieri" Ravenna 18/02/12 765
Santi Sara Liceo Cl. "G. L. Storoni" Pesaro 17/04/12 1783
Serafini Filippo Liceo Cl. "G. L. Storoni" Pesaro 17/04/12 1783
Serafini Laura Liceo Cl. "G. L. Storoni" Pesaro 17/04/12 1783
Stampa Alice Liceo Cl. "Dante Alighieri" Ravenna 18/02/12 765

Il numero massimo di iscritti alla sezione G2 è stato raggiunto in data 18/04/2012

(i nominativi evidenziati in corsivo sono relativi a studenti le cui rischieste di isscrizione sono perventue oltre tale termine, la partecipazione è in ogni caso garantita, compatibilmente con la disponibilità di posti all'interno della sede delle prove di traduzione ovvero ad eventuali e al momento non segnalate rinunce).

News ! I Vincitori della XXIV Edizione

Lo scorso 3 giugno, domenica, preceduta dalle prove teatrali del Certamen Comicum, si è tenuta la Cerimonia di Premiazione della XXIV edizione del "Latinus Ludus"  concorso di Latino riservato agli Istituti Superiori. La cerimonia si terrà presso la Sala del Durantino, Rocca Malatestiana di Mondaino (Piazza Maggiore, 1) con inizio alle ore 16.00.

Ai circa 400 partecipanti delle prove di traduzione del 29 aprile scorso si sono aggiunti oltre 50 tra attori, registi e docenti dei gruppi che, nella splendida cornice del Teatro Dimora, si sono contesi la XV edizione del Certamen Comicum, mettendo in scena brani del "Pseudolus" di Plauto.

Tre i gruppi, provenienti da: Bologna in rappresentanza del Liceo Classico "Minghetti" - vincitore dell'edizione 2011 - e del Liceo Scientifico "Righi" e gli abruzzesi del Liceo Scientifico "Pollione" di Avezzano (AQ).

La Commissione ha premiato, per il terzo anno consecutivo il Liceo Classico "Minghetti" di Bologna e assegnato il premio per il miglior attore e attrice ad Alessandro Scafati e Alessandra Barbonetti del Liceo Scientifico "Pollione" di Avezzano (AQ).

A tutti i ragazzi, docenti e famiglie, i complimenti della Commissione scientifica, dell'Amministrazione Comunale e del Lions Club Cattolica.

La tradizionale (e immancabile) merenda rustica offerta a tutti gli intervenuti dal Lions Club Cattolica ha chiuso la XXIV edizione, nelle migliore delle usanze marchignole (con fave, formaggio, porchetta e fave).

L'appuntamento è per la XXV Edizione.

I vincitori della XXIV Edizione

In appresso le graduatorie ufficiali comunicate in occasione della cerimonia di premiazione.

Prova Speciale di Traduzione Poetica

Nones Spadafora Giovanni I.I.S. "Raffaello" Primo Class.

Prova Speciale di Traduzione dal Greco Sezione G1

Vignali Giacomo Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Primo Class.

Prova Speciale di Traduzione dal Greco SezioneG2

Iannone Giulia Liceo Sc. "Rambaldi-Valeriani" Prima Class.

Sezione A

Pedini Gianluca Liceo Classico Statale "T. Mamiani" Primo Class.
Giamarusto Mattia Liceo Classico Statale "T. Mamiani" Secondo Class.
Malavasi Chiara Liceo Classico Statale "M. Minghetti" Terza Class.
Rasponi Francesco Liceo Scientifico "G. Galilei" Menzione Spec.

Sezione B

Vignali Giacomo Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Primo Class.
Cortesi Sofia Liceo Cl. "Dante Alighieri" Seconda Class.
Martino Giorgio Liceo Classico "Dante Alighieri" Terzo Class.

Sezione C

Cassini Federico Liceo Ginnasio Statale "F. Petrarca" Primo Class.
Vanni Leonida Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Secondo Class.
Borghi Nicolò Liceo Classico-Scientifico "Ariosto-Spallanzani" Terzo Class.

Sezione D

Coppini Giacomo Liceo Ginnasio Statale "F. Petrarca" Primo Class.
Merzari Alberto Liceo Classico Statale "M. Minghetti" Secondo Class.
Piselli Margherita Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Terza Class.
Vanini Angelica Liceo Scientifico Statale "G. Marconi" Menzione Spec.

Sezione E

Galli Beatrice Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Prima ex aequo
Ghirardini Chiara Liceo Ginnasio Statale "F. Petrarca" Prima ex aequo
Magarotto Francesca Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Prima ex aequo
Marini Emilia Liceo Ginnasio Statale "F. Petrarca" Prima ex aequo
Vernocchi Filippo Liceo Cl. "G. Cesare - M. Valgimigli" Primo ex aequo
Musolino Carlo Liceo Scientifico Statale "G. Marconi" Menzione Spec.
Zuccarini Luca Liceo Classico "G. Cesare - M. Valgimigli" Rimini